News Trident

F2 TRIDENT - ABU DHABI GARA DUE

F2 TRIDENT - ABU DHABI GARA DUE

FIA F2 Championship, Abu Dhabi, Sprint Race Report  

Nella Sprint Race disputata sul tracciato degli Emirati Arabi Uniti, Giuliano Alesi ha colto una solida quinta posizione dopo aver mantenuto a lungo la leadership della gara. Il rookie Christian Lundgaard ha sfiorato la top-ten.

Nella Sprint Race che ha chiuso l’ultimo round stagionale del FIA Formula 2 Championship, di scena sullo scenico tracciato di Yas Marina, l’alfiere del Team Trident Giuliano Alesi ha colto una convincente quinta posizione confermando il buon feeling creatosi con il tracciato degli Emirati. Giuliano Alesi, dopo essere scattato dalla pole position, ha saldamente mantenuto la leadership della corsa nella prima fase della Sprint Race. Dopo aver siglato alcuni giri veloci, il ventenne pilota di Avignone ha incontrato alcuni problemi con il degrado degli pneumatici al posteriore e non è riuscito a contenere gli attacchi di alcuni rivali in lotta per la seconda posizione nella graduatoria di campionato. La performance di Giuliano Alesi è stata certamente convincente e ha consentito al portacolori del Ferrari Driver Academy di conquistare il miglior risultato stagionale. Negli ultimi tre appuntamenti stagionali disputati a Monza, Sochi e Abu Dhabi il figlio d’arte transalpino ha sempre conquistato la zona punti, a testimonianza di un costante trend di crescita mostrato nel corso della stagione. Accanto a Giuliano Alesi, il debuttante Christian Lundgaard ha disputato una solida prestazione, non ha commesso errori e ha recuperato dalla diciassettesima posizione sullo schieramento di partenza fino alla dodicesima piazza finale, compiendo ottimi sorpassi su piloti molto più esperti della categoria. L’esordio nella categoria superiore del pilota di Hedensted è stato certamente incoraggiante.

Giacomo Ricci, Team Manager

“Siamo soddisfatti della prestazione odierna. Giuliano Alesi è scattato molto bene dal vertice dello schieramento di partenza e ha ben condotto le fasi iniziali di gara. Dopo la prima parte della Sprint Race, Giuliano ha iniziato a soffrire problemi di degrado termico al posteriore, riuscendo comunque a conquistare una rimarchevole quinta piazza che coincide con il suo miglior risultato stagionale. Passando a Christian Lundgaard, il pilota danese è scattato bene al via, ma è rimasto imbottigliato alla prima curva, ripartendo dalle ultime posizioni. Nel proseguo della gara il suo ritmo è stato convincente e ha compiuto buoni sorpassi, risalendo fino a sfiorare la top-ten. Siamo soddisfatti della sua performance”.