News Trident

F2 TRIDENT - Barcelona Feature Race

F2 TRIDENT - Barcelona Feature Race

FIA F2 Championship, Barcellona, Feature Race Report

Una noia tecnica e un’uscita di pista hanno impedito rispettivamente a Santino Ferrucci ed a Arjun Maini di essere protagonisti nella prima manche disputata a Barcellona

C’era molta attesa in vista della prima apparizione in suolo europeo del FIA Formula 2 Championship, alle prese con il terzo atto stagionale sul tracciato iberico di Montmelò. In una corsa anomala nella quale gli steward per ben quattro volte hanno dovuto ricorrere all’utilizzo della virtual safety car a causa di altrettanti incidenti, i portacolori del Team Trident non sono riusciti ad esprimersi sui buoni valori espressi nel precedente appuntamento disputato sul tracciato cittadino di Baku. Che la giornata non fosse particolarmente favorevole lo si è intuito quando la vettura di Santino Ferrucci è stata afflitta da noie tecniche nel corso della procedura di partenza. Con il teenager pilota statunitense costretto ad assistere alla manche dalla corsia box, il Team Trident poteva contare soltanto sulle prestazioni del ventenne driver di Bangalore Arjun Maini. La promessa indiana, dopo una buona partenza, ha mantenuto un ritmo gara crescente che gli ha consentito di mettere nel proprio mirino il gruppo di piloti in lotta per la zona punti. Contestualmente alla caduta delle prime gocce di pioggia, il portacolori del Team Trident è finito nella sabbia delle vie di fuga e non ha potuto portare a termine la sua rincorsa. Ora l’obiettivo per i piloti del team milanese è quello di preparare al meglio insieme allo staff tecnico la Sprint Race, che scatterà domani mattina alle ore 11:30.

Giacomo Ricci, Team Manager:

“E’ difficile commentare la prova odierna. Un problema tecnico ha impedito a Santino Ferrucci di presentarsi ai banchi di partenza, mentre Arjun Maini ha perso il controllo della sua monoposto mentre era impegnato in una convincente rimonta e stava mantenendo un ritmo gara molto valido. Ora dovremo lavorare con la massima concentrazione per invertire la tendenza e lasciare la pista di Montmelò con un buon risultato”.

©Dutch Photo Agency