News Trident

F2 TRIDENT - SPIELBERG SPRINT RACE

F2 TRIDENT - SPIELBERG SPRINT RACE

FIA F2 Championship, Spielberg, Sprint Race Report   

Nella seconda manche disputata sui saliscendi del Red Bull Ring, Giuliano Alesi è stato costretto al ritiro da un tamponamento che ha causato la rottura della sospensione della sua monoposto. Ryan Tveter ha compiuto un promettente debutto nella categoria, ma lo spegnimento del motore nel corso del cambio gomme ha fatto sfumare un risultato in zona punti.

Nella Sprint Race di scena sul circuito di Spielberg, che ha chiuso il sesto appuntamento stagionale del FIA Formula 2 Championship, i portacolori del Team Trident non sono riusciti a conquistare un piazzamento in zona punti, che rappresentava l’obiettivo minimo di giornata in particolare per Giuliano Alesi. Il diciannovenne pilota di Avignone, scattato dalla tredicesima posizione in griglia, è stato tamponato da un rivale alla prima curva. Nell’impatto, la sospensione della monoposto del portacolori del Ferrari Driver Academy ha ceduto, costringendolo alla resa dopo poche centinaia di metri di corsa. La prima uscita per il venticinquenne newyorkese Ryan Tveter nel FIA Formula 2 Championship è stata senza dubbio molto promettente. Dopo una buona prima fase di gara, quando la corsa è stata neutralizzata in regime di safety-car, il pilota americano è stato richiamato per un cambio gomme. Nel corso dell’operazione, il propulsore del pilota nato a New Canaan si è spento, facendogli perdere oltre quindici secondi che, se tolti dal suo risultato di gara, gli avrebbero consentito di entrare ampiamente in zona punti. Ora i piloti e lo staff tecnico del Team Trident si concentreranno sul prossimo appuntamento della stagione in programma a Silverstone dopo una sola settimana di tregua.

Giacomo Ricci, Team Manager

“La Sprint Race non è nemmeno iniziata per Giuliano Alesi, colpito da un rivale alla prima curva. Il debutto di Ryan Tveter ha certamente rappresentato una nota positiva. Purtroppo, lo spegnimento del motore nel corso del cambio gomme gli ha precluso la possibilità di conquistare i primi punti nella categoria già in occasione del debutto. Senza i quindici secondi persi, Ryan avrebbe chiuso tra il quinto e l’ottavo posto”.