News Trident

F3 TRIDENT - BARCELLONA PRE-SEASON TEST

F3 TRIDENT - BARCELLONA PRE-SEASON TEST

Il Circuit de Catalunya ha tenuto a battesimo il secondo round dei pre-season test della categoria, previsto per il 9 e 10 aprile. Nonostante le condizioni meteo non siano state ideali, i portacolori del Team Trident hanno svolto un proficuo lavoro focalizzato sull’assetto e sulla raccolta di dati.     

La fase di pre-season test del FIA Formula 3 Championship ha compiuto il giro di boa con lo svolgimento di due giornate di prove collettive sul tracciato catalano di Montmelò, che hanno fatto seguito alla prima sessione svolta sul circuito provenzale del Paul Ricard nel mese di marzo. Le attività in pista svolte sul suolo iberico sono state influenzate da una temperatura inusualmente fredda, con la pioggia che è scesa nel pomeriggio della prima giornata e nella notte che ha preceduto la seconda. Le trenta vetture che animeranno la nuova stagione, che scatterà proprio sul tracciato catalano nel mese di maggio, hanno svolto programmi di lavoro estremamente differenziati. La valenza dei tempi di giornata assume, di conseguenza, un valore assai relativo. Pedro Piquet, Niko Kari e Devlin DeFrancesco hanno dato continuità al piano di lavoro iniziato in terra francese, focalizzandosi soprattutto sulla raccolta di dati e su valutazioni relative al set-up. Gli alfieri del Team Trident non hanno accusato problemi di rilievo e hanno tutti superato la soglia dei 110 giri dell’impianto spagnolo, con il brasiliano Piquet che ha avvicinato il traguardo dei 150. Il terzetto schierato dalla scuderia italiana è parso assai a suo agio nel secondo turno del 10 aprile, quando Pedro Piquet e Niko Kari hanno siglato rispettivamente il secondo e terzo tempo assoluto, mentre Devlin DeFrancesco il tredicesimo. Obiettivo dei protagonisti è di farsi trovare al massimo della forma all’apertura del campionato, che scatterà i prossimi 11 e 12 maggio a corollario del Gran Premio di Spagna. Il terzo e conclusivo round dei pre-season test è previsto sul tracciato ungherese di Budapest dal 16 al 17 aprile. Sull’impianto ubicato sui saliscendi siti nella zona collinare attigua alla Capitale ungherese, la ricerca della prestazione assoluta e le simulazioni di qualifica avranno certamente una priorità più alta.

 Giacomo Ricci, Team Manager

“Come accaduto il 20 e 21 marzo in occasione del primo round dei pre-season test svolti al Paul Ricard, lo staff tecnico ha svolto un lavoro molto proficuo con i tre piloti. Abbiamo dato continuità al lavoro iniziato in Provenza e ottenuto i riscontri che cercavamo senza andare alla ricerca esasperata della performance. Penso che molti protagonisti sveleranno il proprio potenziale soltanto in occasione del terzo round dei pre-season test di Budapest, quando i riscontri cronometrici avranno certamente un maggior grado di attendibilità. In questa fase, era prioritario lavorare sullo sviluppo delle monoposto, sull’assetto e sulla raccolta di dati”.

 

©Dutch Photo Agency