News Trident

F3 TRIDENT - Macau Grand Prix

F3 TRIDENT - Macau Grand Prix

FIA F3 Championship, Macau, F3 GP Race Report  

Per la prima volta di scena sul leggendario tracciato cittadino asiatico, il Team Trident è stato immediatamente protagonista cogliendo un'ottima quinta posizione con Alessio Lorandi e la nona con David Beckmann. Olli Caldwell è stato fermato da un contatto.

Le nuove monoposto del FIA Formula 3 Championship sono state per la prima volta le grandi protagoniste del Gran Premio di Macao. Sulle leggendarie e insidiose strade dell'ex Protettorato Portoghese si è svolta una corsa al di fuori della classifica di campionato, dove tutti i protagonisti hanno potuto correre alla ricerca della prestazione assoluta senza fare alcun calcolo legato alla graduatoria generale. Come da attese, ne è uscita una corsa dall'alto tasso spettacolare, contraddistinta da numerosi colpi di scena che da tradizione caratterizzano la seguitissima rassegna asiatica. La griglia di partenza del Gran Premio di Macao non viene determinata da una sessione di qualifica, bensì da una corsa che si svolge il sabato e che sancisce l'ordine di partenza. Il Team Trident, al debutto sulle strade di Macao, si è da subito ben destreggiato con i suoi tre alfieri David Beckmann, Olli Caldwell e Alessio Lorandi. Il tedesco, secondo nel primo turno di qualifiche, ha sbattuto nel turno conclusivo ed è scattato dalla diciannovesima posizione sullo schieramento di partenza della corsa di qualificazione. Il pilota di Iserlohn, nonostante un contatto alla prima curva, è riuscito a risalire in gara di ben dieci posizioni, nonostante la sua monoposto fosse danneggiata. Il britannico Olli Caldwell, che nel corso del fine settimana ha compiuto ottimi progressi e ha conquistato la diciassettesima posizione sullo schieramento di partenza della corsa di qualifica, si è trovato la traiettoria bloccata da un contatto multiplo alla prima curva e ha chiuso la manche al ventitreesimo posto. Alessio Lorandi, tornato al volante dopo dieci mesi di digiuno dalle corse, è ben risalito dal quattordicesimo posto in griglia fino al settimo posto finale. Il pilota di Salò, dopo un positivo primo turno di qualifica, aveva perso confidenza nel secondo, ma il risultato artigliato nella manche di qualifica l'ha messo nelle condizioni di puntare a un risultato di prestigio nella corsa decisiva. Il ventunenne pilota bresciano nel corso del gran premio ha mostrato di non aver perso il suo smalto e ha conquistato un buon quinto posto finale, mantenendo a cinque secondi il distacco dal vincitore. David Beckmann ha chiuso al nono posto una corsa contraddistinta da numerose battaglie in pista e un po' di tempo perso nei restart. Il diciassettenne britannico Olli Caldwell è stato invece coinvolto in un contatto nel quale ha rotto il muso e danneggiato uno pneumatico: il rookie inglese è stato costretto al ritiro nelle prime fasi di gara. La quinta posizione di Lorandi e la nona di Beckmann rappresentano certamente un risultato positivo per il Team Trident, per la prima volta a Macao, che ha mantenuto in alto i colori italiani e ha l'obiettivo di migliorarsi nel 2020. L'ottimo feeling tra la compagine milanese e il leggendario tracciato asiatico è certamente di buon auspicio.

Giacomo Ricci, Team Manager

"Per la prima volta il Team Trident si è cimentato sulle insidiose e difficili strade cittadine di Macao, ma il feeling con il tracciato asiatico è stato subito ottimo. I nostri piloti hanno mostrato grande facilità di adattamento alla pista e si sono ben comportati. Alcuni episodi specifici hanno determinato le rispettive posizioni sullo schieramento di partenza della finale. Beckmann ha ottimamente recuperato fino al nono posto dopo un errore in qualifica, Lorandi si è assicurato un buon settimo posto sullo schieramento della finale con una rimarchevole prova, mentre Caldwell non ha avuto colpe e si è trovato la strada sbarrata da un incidente al via, che ha determinato il suo ventitreesimo posto in griglia. Per quel che concerne il gran premio di Macao, il nostro bilancio è certamente lusinghiero. Lorandi ha disputato una manche ad alto livello, conclusa in quinta posizione: davvero un ottimo risultato se consideriamo che Alessio veniva da dieci mesi di inattività e aveva disputato soltanto un giorno di test! Beckmann, nonostante numerose battaglie in pista e un po' di tempo perso nei restart, ha conquistato una positiva nona piazza. Caldwell non ha invece potuto concludere a causa della sua vettura danneggiata in un contatto. Con due macchine nella top-ten, avevamo l'obiettivo di centrare il podio, ma ritengo il risultato odierno estremamente positivo. La storia del Team Trident a Macao è iniziata davvero bene!".