News Trident

F3 TRIDENT - SPIELBERG RACE TWO

F3 TRIDENT - SPIELBERG RACE TWO

FIA F3 Championship, Spielberg, Race Two Report  

Il team Trident rientra dalla trasferta al Red Bull Ring con l’amaro in bocca al termine di una corsa che ha tradito le attese. Pedro Piquet ha compito un testacoda, mentre Niko Kari ha danneggiato la sua monoposto in un contatto a inizio gara. Rimarchevole, invece, la gara di Devlin Defrancesco.

Nella seconda manche prevista sul tracciato austriaco di Spielberg, ubicato nella verdeggiante regione montana della Stiria, il Team Trident non ha raccolto un risultato in linea con le attese a causa di specifici episodi che hanno rallentato la marcia dei suoi alfieri. Il brasiliano Pedro Piquet, scattato dalla seconda fila, ha compiuto un testacoda in uscita della prima curva quando occupava la terza piazza. Dopo essere ripartito dall’ultima posizione, il figlio d’arte sudamericano ha chiuso in quindicesima posizione. Anche la gestione gara di Niko Kari, nonostate l’ottava posizione finale, non è stata impeccabile. Il diciannovenne driver finlandese ha danneggiato la propria monoposto in un contatto nel corso del primo giro e ha disputato il resto della corsa con un assetto precario che non gli ha consentito di andare oltre l’ottava posizione sotto la bandiera a scacchi. Positiva, invece, la prestazione del diciannovenne pilota dell’Ontario Devlin Defrancesco, che ha compiuto una convincente rimonta dalla diciassettesima posizione in griglia fino alla nona posizione sotto la bandiera a scacchi. L’obiettivo del Team Trident è ora quello di lasciarsi velocemente alle spalle una corsa che rappresenta soprattutto un’occasione mancata per incrementare il proprio bottino nella graduatoria piloti e squadre e di focalizzarsi sul prossimo appuntamento stagionale previsto a Silverstone dopo una sosta di una sola settimana.

Giacomo Ricci, Team Manager

“Siamo delusi per questa giornata che ha tradito le attese. I nostri alfieri non sono riusciti a concretizzare il potenziale a loro disposizione, per quel che concerne Pedro Piquet e Niko Kari, a causa di una gestione gara non ottimale. Il brasiliano ha compiuto un testacoda all’uscita della prima curva mentre era terzo, mentre il finlandese ha corso con la sua monoposto danneggiata a causa di un contatto avvenuto nel corso del primo giro. Note positive arrivano invece dalla rimarchevole prestazione di Devlin Defrancesco, in netta crescita e vicinissimo alla zona punti”.