News Trident

FIA Formula 2 Championship, Bahrain, Race Preview

FIA Formula 2 Championship, Bahrain, Race Preview

Dopo due mesi di sosta, la seconda categoria il prossimo fine settimana sarà di scena sul circuito ubicato alle porte di Manama, che aveva ospitato i pre-season test nei primi giorni del mese di marzo. Roy Nissany e Marino Sato sono pronti ad affrontare la penultima tappa stagionale con la massima determinazione. 

Il prossimo fine settimana il FIA Formula 2 Championship farà tappa sul tracciato di Sakhir, che ospiterà i due ultimi round stagionali della categoria. L’impianto che dal 2004 ha ospitato quindici edizioni del Gran Premio del Bahrain di Formula 1 avrebbe dovuto tenere a battesimo la stagione la scorsa primavera. Dopo la disputa dei pre-season test, l’espandersi della pandemia COVID19 aveva costretto gli organizzatori ed i promoter a posticipare corsa, che è stata collocata al termine della stagione. Il BIC International Circuit può offrire differenti configurazioni. Saranno due lay-out molto diversi a ospitare i round conclusivi del campionato e a emettere i verdetti finali, con sei piloti ancora in lotta nella corsa al titolo. Le sessioni disputate la scorsa primavera fanno sì che il circuito sia conosciuto molto bene dai protagonisti della seconda serie, che disputarono ben tre giornate di test. Nissany percorse ben 152 tornate della circuito che sorge su un allevamento abbandonato di cammelli, mentre Sato ne completò venti in meno, coprendo la distanza di quasi quattro Feature Race. La direzione di marcia è quella oraria, su un circuito che misura 5.412 km. Le curve che impegnano di più gli pneumatici sono soprattutto a destra. Per quel che concerne la distanza delle due manches, la Feature Race avrà una percorrenza di 32 giri, mentre la Sprint Race si disputerà su 23 tornate. Le insidie della pista delle deserto sono ben conosciute e vanno dalla difficoltà a gestire il degrado termico degli pneumatici alle insidie portate dalla sabbia che si deposita sul tracciato su una pista che viene utilizzata saltuariamente nel corso della stagione. Obiettivo di Sato e Nissany per il prossimo fine settimane è di rafforzare la loro classifica, conquistando la zona punti con continuità, e di farsi trovare pronti qualora ci fosse l’occasione di puntare più in alto. I piloti hanno preparato con la consueta attenzione, insieme allo staff tecnico, il doppio appuntamento sul circuito del deserto. Ora spetta alla pista confermare la qualità del lavoro svolto. 

Giacomo Ricci, Team Manager:

“Nella seconda parte della stagione il rendimento della squadra e dei piloti è sensibilmente cresciuto. Le prestazioni di Roy Nissany e Marino Sato, soprattutto dalla corsa di Spa-Francorchamps, sono state sempre più convincenti. Con un po’ di esperienza e fortuna in più, il bottino dei nostri alfieri sarebbe molto più ricco. Il nostro obiettivo in Bahrain è di confermare le prestazioni in crescita e migliorare una posizione in graduatoria che non rispecchia il nostro valore”.

I motori delle monoposto del FIA Formula 2 Championship si accenderanno venerdì alle ore 12:35, quando è previsto il primo turno di prove libere.  Nella stessa giornata sono in programma le qualifiche, alle ore 16:15. Sabato sarà la volta della Feature Race alle ore 12:10, mentre la Sprint Race è in agenda domenica alle ore 13:00. Come di consueto, l’attività in pista sarà integralmente seguita in diretta da Sky Sport F1. Gli orari sono espressi nell’orario locale, due ore in anticipo rispetto al Central European Time.