News Trident

FIA F.2 Championship, Baku, Sprint Race Report 

FIA F.2 Championship, Baku, Sprint Race Report 

Una buona corsa, rovinata da due incidenti nel finale.  

 

Nella manche che ha aperto il fine settimana sul Mar Caspio del FIA Formula 2 Championship, i portacolori di Trident Motorsport sono stati costretti alla resa da due incidenti. Verschoor era in lotta per la piazza d’onore, Williams per la zona punti. 

 

Il sesto atto stagionale del FIA Formula 2 Championship si è aperto con la disputa della Sprint Race nella giornata odierna. Sui veloci rettilinei del circuito cittadino azero, le monoposto della Formula 2 hanno offerto come da tradizione una corsa ricca di colpi di scena, contrassegnata da numerose uscite di pista e ben tre neutralizzazioni. Entrambi i portacolori di Trident Motorsport hanno concluso la manche a seguito di incidenti che non hanno avuto conseguenze sui piloti. Richard Verschoor è finito contro le protezioni in Tecpro a tre giri dal termine, quando era in lotta per la seconda posizione con Liam Lawson. Il ventunenne pilota olandese, in una manovra di difesa con traiettoria esterna, non è riuscito a chiudere la curva ed è finito dritto contro le barriere. È un vero peccato, visto che il pilota dei Paesi Bassi aveva tutte le carte in regola per cogliere il terzo podio stagionale e muovere la sua classifica dopo tre corse nelle quali non ha conquistato punti.  Calan Williams ha urtato le barriere nel giro conclusivo, avvenuto quando il ventunenne pilota di Perth occupava la decima posizione. Un rivale ha lasciato poco spazio al pilota australiano al termine di una manovra di sorpasso ed il contatto contro le barriere è stato inevitabile. Nel turno di qualifica, Verschoor aveva siglato un valido sesto tempo che gli ha consentito di scattare dalla quinta piazzola sullo schieramento della corsa odierna, mentre Calan Williams, al debutto sul tracciato cittadino di Baku, non era andato oltre il diciassettesimo tempo. La Feature Race, la corsa principale che chiuderà il fine settimana nel FIA Formula 2 in suolo azero, è in programma domani mattina alle ore 11:05 locali.  Verschoor scatterà dalla terza fila, mentre Williams dalla nona: l’obiettivo è di girare subito pagina dopo la battuta d’arresto odierna e tornare a conquistare punti. 

 

 

Giacomo Ricci, Team Manager, commento Sprint Race 

 

“Il finale della Sprint Race è stato molto duro per il team e per il morale di tutti. Richard Verschoor ha disputato un’ottima corsa.  Tuttavia, nelle battute finali, quando era in lotta con Lawson per il secondo posto, il pilota olandese ha commesso un fatale errore di valutazione. Richard ha provato a difendersi scegliendo una traiettoria esterna, su pista sporca, che lo ha portato contro le bandiere. Sarebbe stato meglio lasciar sfilare il rivale, visto che non c’era spazio per difendersi a quel punto. È invece un peccato per l’uscita di Calan Williams nel finale: il pilota australiano poteva togliere gas per evitare di agganciarsi con Boschung, ma il pilota svizzero avrebbe dovuto lasciare più spazio per consentire alla nostra monoposto di sfilare. Adesso lavoreremo per riparare le macchine in tempo per la corsa di domani, quando punteremo a raccogliere punti importanti per muovere la nostra classifica”.