News Trident

FIA F2 Championship, Baku, Race Preview

FIA F2 Championship, Baku, Race Preview

Dopo Monte Carlo, un’altra impegnativa sfida attende i portacolori del Trident Motorsport. Il circuito cittadino di Baku alterna tratti velocissimi a sezioni particolarmente lente e impone a piloti e tecnici l’individuazione di un perfetto equilibrio per quel che concerne l’assetto. Marino Sato e Bent Viscaal, al debutto sul circuito azero, hanno l’obiettivo di impararne velocemente i segreti e rientrare alla base con preziosi punti per la classifica di campionato.

Da un porto all’altro. Dopo il round disputato sulle affascinanti vie di Monte Carlo, il circus del FIA Formula 2 Championship il prossimo fine settimana sarà nuovamente di scena in un tracciato cittadino che si affaccia sul mare. Il velocissimo tracciato di Baku, che si sponda sul Mar Caspio e ospiterà il terzo appuntamento stagionale della categoria, ha caratteristiche uniche: alla parte lenta che si snoda nella città vecchia e lambisce il castello, che per le sue caratteristiche può essere paragonata a Monte Carlo, si aggiunge una parte velocissima e caratterizzata di lunghi rettilinei, simili a Monza. Questo mix di condizioni rende il tracciato azero unico e di complessa interpretazione per i piloti ed i tecnici, che devono trovare il giusto compromesso, in termini di set-up, tra due sezioni molto diverse tra loro. Superare è un affare molto complesso, di solito, sui circuiti cittadini. Sotto questo punto di aspetto, Baku, con i suoi lunghi rettilinei, fa invece eccezione. Sopravanzare un avversario è agevole ed il risultato delle qualifiche non è così determinante come a Monte Carlo sul bilancio del fine settimana. La pista misura ben 6,003 km ed è spesso è sferzata da forte raffiche di vento, che interferiscono sull’equilibrio aerodinamico delle monoposto.  I due portacolori del Trident Motorsport, Bent Viscaal e Marino Sato, saranno entrambi al debutto sul tracciato azero. Per questo motivo, dovranno seguire i suggerimenti dello staff tecnico di Trident Motorsport ed evitare errori di guida nei turni di prova, in modo da acquisire esperienza il più velocemente possibile e arrivare alla tre corse con un’adeguata conoscenza della pista. Bent Viscaal, due volte undicesimo a Monte Carlo, avrà l’obiettivo di conquistare i primi punti stagionali, che non sono giunti nel Principato soprattutto a causa del risultato del turno di qualifica che ha determinato per il driver olandese una posizione arretrata sullo schieramento di partenza. Sul cittadino monegasco, il ventunenne pilota di Albergen ha però mostrato un ritmo molto gara molto incoraggiante. Anche per Marino Sato ci sarà la “prima” assoluta in suolo azero. Il pilota nato a Yokohama, che aveva conquistato la zona punti al debutto di Sakhir, avrà l’obiettivo di migliorare il suo punteggio. A Monte Carlo il driver del Sol Levante ha subito la rottura del propulsore in prova, che ha negativamente influenzato il suo fine settimana. 

Giacomo Ricci, Team Manager:

“Quello di Baku è un tracciato molto selettivo, che impone ai piloti e ai tecnici di trovare il giusto equilibrio tra le sue due parti che sono tecnicamente molto diverse, visto che si passa da una sezione velocissima ad una lenta, simile a Monte Carlo. I nostri piloti saranno entrambi al debutto. Lo staff tecnico li guiderà con la massima attenzione e dedizione. Sarà importante per Sato e Viscaal non commettere errori nel turno di prove libere e svolgere una buona sessione di qualifica, anche se la conformazione del tracciato azero offre ampie possibilità di sorpasso. Mi attendo un fine settimana impegnativo, ma sono certo che ci sia il potenziale per ottenere un buon risultato e migliorare la classifica attuale, che non riflette quanto finora espresso dalle nostre monoposto”. 

I motori delle monoposto del FIA Formula 2 Championship si accenderanno venerdì mattina alle ore 10:25, quando è previsto il turno di prove libere di 45 minuti.  Nella stessa giornata sono in programma le qualifiche, alle ore 14:30. Sabato sarà la volta della Sprint Race 1 alle ore 11:25, mentre la Sprint Race 2 è in programma nel tardo pomeriggio alle ore 17:40.  La Feature Race, che concluderà il fine settimana, scatterà domenica alle ore 12:45. L’attività in pista sarà integralmente trasmessa da Sky Sport F.1 in diretta. Gli orari sono espressi in ora locale, due ore in avanti rispetto al CET.