News Trident

FIA F2 Championship, Spielberg, Round 2, Feature Race Report

FIA F2 Championship, Spielberg, Round 2, Feature Race Report

Sui saliscendi del circuito ubicato in Stiria, l’israeliano Roy Nissany e il nipponico Marino Sato hanno chiuso a centro gruppo una corsa resa caotica dalla pioggia. Il pilota di Tel Aviv ha siglato il giro veloce in gara.

Nella manche d’apertura del secondo atto stagionale del FIA Formula 2 Championship, nuovamente di scena sul tracciato austriaco del Red Bull Ring, i portacolori del Team Trident Marino Sato e Roy Nissany sono stati protagonisti di una corsa lineare che li ha visti concludere rispettivamente al quindicesimo e sedicesimo posto. Per entrambi i piloti, la limitata esperienza su pista bagnata ha determinato un risultato che non è in linea con le aspettative della vigilia. Marino Sato è stato protagonista di un ottimo turno di qualifica, che lo aveva visto conquistare l’undicesimo tempo assoluto, due posizioni davanti al team mate israeliano. La Feature Race ha avuto uno svolgimento caotico, lo start è stato posticipato di oltre un’ora a causa della forte pioggia che aveva reso l’autodromo austriaco impraticabile. Soltanto nel tardo pomeriggio, le condizioni sono migliorate e hanno consentito agli steward di dare il via alla corsa in regime di safety-car e su una distanza ridotta a trentasei tornate. Sato e Nissany sono stati protagonisti di una corsa consistente e priva di errori, mostrando a tratti un ritmo gara convincente, ma non sono riusciti a inserirsi nella zona punti. Il pilota di Tel Aviv ha siglato il giro più veloce in gara, a conferma di un solido potenziale a disposizione che rende il feeling della squadra fiducioso in vista della Sprint Race. Lo staff tecnico del Team Trident è ora impegnato con i piloti nel lavoro di analisi dei dati raccolti, con l'obiettivo di preparare con la consueta meticolosità la manche conclusiva del doppio fine settimana in terra austriaca, che andrà in scena domani alle ore 11:10. 

Giacomo Ricci, Team Manager:
“Non è stata una giornata semplice per i nostri piloti, che avevano un’esperienza limitata su pista bagnata. Dopo una sessione di qualifica promettente, nella quale avevano conquistato la sesta e la settima fila sullo schieramento di partenza, Sato e Nissany hanno disputato una corsa solida e senza errori a centro gruppo. In questo fine settimana ho riscontrato positivi progressi in Marino Sato sin dalle qualifiche, mentre la marcia di Roy Nissany è stata un po’ rallentata dalle dinamiche della corsa. Il suo potenziale è confermato dal giro più veloce in gara. Siamo fiduciosi in vista della Sprint Race di domani”.