News Trident

FIA F2 Championship, Trident Motorsport, Monte Carlo Race Preview

FIA F2 Championship, Trident Motorsport, Monte Carlo Race Preview

Le impegnative strade del Principato pongono una sfida unica. Trident Motorsport, dopo il positivo debutto di Sakhir, punta ad ottenere importanti conferme nel secondo appuntamento stagionale della categoria. Marino Sato e Bent Viscaal saranno al debutto sul circuito cittadino della principalità. 

Il prossimo fine settimana lo storico tracciato cittadino di Monte Carlo ospiterà la seconda prova stagionale del FIA F.2 Championship, che riaccende i motori dopo la sessione di test collettivi disputati dal 23 al 25 aprile sul tracciato catalano di Montmelò, che si è chiusa con il miglior tempo siglato dal portacolori del Trident Motorsport Bent Viscaal nel pomeriggio dell’ultima giornata. Il ventunenne driver dei Paesi Bassi, il prossimo fine settimana, sarà accompagnato al debutto sul cittadino monegasco dal Trident Motorsport, che ha l’obiettivo di ottenere importanti conferme dopo il positivo esordio stagionale in Bahrain. Al fianco del ventunenne pilota di Albergen ci sarà Marino Sato che, come il team mate olandese, non ha mai gareggiato sulle strade del Principato. Il ventiduenne del Sol Levante, che ha conquistato la zona punti in occasione del debutto stagionale di Sakhir, punta a ripetersi e migliorare la sua classifica. Per lo staff tecnico del Trident Motorsport ci sarà l’impegnativo compito di seguire due piloti all’esordio sul cittadino monegasco. Sarà importante per gli alfieri della squadra italiana farsi guidare dall’esperienza del team e non commettere errori sin dal turno di prove libere, in modo da presentarsi alla sessione di qualifica nelle condizioni ideali. Il tracciato di Monte Carlo misura 3.337 Km e sarà percorso per trenta giri nelle due Sprint Races e per quaranta giri nella Feature Race, di scena nella giornata di sabato. Monte Carlo è il circuito più lento del calendario, non ci sono curve veloci e presenta alcuni tornanti nei quali si raggiungono le velocità stagionali più basse. E’ molto importante la down-force, mentre le basse velocità e l’aria calda possono creare problemi alle temperature dei freni. Sulle vie normalmente aperte al traffico della principalità di Montecarlo sono presenti diversi dossi: per questo motivo, è importante che l’assetto mantenga gli pneumatici incollati a terra. La trazione ha un ruolo chiave, come lo è la precisione alla guida perché non c’è il margine per recuperare al minimo errore.  

Giacomo Ricci, Team Manager: 

“Monte Carlo è un tracciato affascinante e impegnativo. I nostri piloti saranno entrambi al debutto. Lo staff tecnico li guiderà con la massima attenzione e dedizione. Sarà importante per Sato e Viscaal non commettere errori nel turno di prove libere, visto che le qualifiche sono molto importanti considerando le difficoltà di sorpasso. Mi attendo un fine settimana tosto, ma sono certo che ci sia il potenziale per esprimerci su buoni livelli con entrambi i piloti. Il nuovo formato, che per la prima volta prevede tre corse nel Principato, offrirà anche agli outsider la possibilità di mettersi in mostra, ma sarà importante stare lontano dai guard-rail, non commettere errori e sfruttare ogni occasione”. 

I motori delle monoposto del FIA Formula 2 Championship si accenderanno giovedì mattina alle ore 9:45, quando è previsto il turno di prove libere.  Nella stessa giornata sono in programma le qualifiche, alle ore 13:20, con le monoposto suddivise in due gruppi a causa delle dimensioni ridotte della pista. Venerdì sarà la volta della Sprint Race 1 alle ore 11:45, mentre la Sprint Race 2 è in programma sabato mattina alle ore 8:20.  La Feature Race, che concluderà il fine settimana, scatterà sabato pomeriggio alle ore 17:15. L’attività in pista sarà integralmente trasmessa da Sky Sport F1 in diretta.