News Trident

FIA F3 Championship, Le Castellet, Race 1 & 2 Report

FIA F3 Championship, Le Castellet, Race 1 & 2 Report

Nelle prime due manches disputate sul circuito provenzale, Trident Motorsport ha ripetutamente colto la zona punti con Doohan e Novalak e conquistato  punti preziosi per la graduatoria riservata ai team, dove il team con sede a Milano occupa la piazza d'onore. Novalak e Doohan occupano rispettivamente il quarto e sesto posto nella classifica piloti.

Il FIA Formula 3 Championship ha mandato in scena il secondo appuntamento stagionale sullo storico tracciato francese ubicato a nord di Tolone, che oggi ha visto impegnati i cadetti della terza categoria nella prima e seconda corsa del fine settimana. La frazione conclusiva è in programma domani alle ore 11:40, poche ore prima del Gran Premio di Francia di F1. Nella sessione di qualifica, caratterizzato da prestazioni molto livellate e diciotto monoposto racchiuse in un secondo, i portacolori del Trident Motorsport hanno conquistato il quarto miglior tempo con Doohan, il sesto con Novalak e l’undicesimo con Schumacher. Il pilota tedesco, scattato dalla prima fila a causa dell’inversione delle prime dodici posizioni in qualifica sullo schieramento di partenza di Race 1, non stato protagonista di un buono start e ha perso quattro posizioni già nel corso della prima tornata. Nelle successive fasi di Race 1, il figlio d’arte ha avuto problemi con il passo gara ed è progressivamente uscito dalla zona punti. Nettamente migliore è stato il bilancio di Novalak, uno dei pochissimi piloti a non aver utilizzato un set di gomme fresche. Sulla pista di casa, il driver originario di Aix en Provence ha recuperato dalla settima piazzola in griglia fino al quinto posto, grazie ad una prova attenta e concreta. Molto buono anche il bilancio di Doohan, autore del giro veloce in gara, ben risalito dal nono al settimo posto grazie ad una solida condotta. In Race 2, caratterizzata dall’inversione sulla griglia di partenza delle prime dodici posizioni di Race 1, Doohan e Novalak hanno nuovamente conquistato preziosi punti per Trident Motorsport, grazie al quinto e sesto posto che hanno rispettivamente colto sotto la bandiera a scacchi. Schumacher ha conquistato l’undicesima posizione, mostrando progressi rispetto a Race 1. Al termine della prima giornata di gara in Provenza, Trident Motorsport occupa la pizza d’onore nella graduatoria riservata ai team, mentre Novalak e Doohan si trovano rispettivamente al quarto e al sesto posto in quella riservata ai piloti. Ora gli alfieri di Trident Motorsport analizzeranno i dati raccolti nella giornata odierna nel consueto di lavoro di preparazione con lo staff tecnico di Race 3, che chiuderà il sipario sul round in suolo transalpino della terza categoria.

Giacomo Ricci, Team Manager, commento Race 1

“La corsa di Novalak è stata estremamente positiva, considerando che Clemént era tra i pochi pioti a non aver utilizzato un set di gomme nuove. Sulla pista di casa, il pilota transalpino è stato convincente ed ha colto un rimarchevole quinto posto. Siamo soddisfatti anche della performance di Doohan, ha colto un buon risultato che alimenta la nostra classifica nella graduatoria riservata ai team. Dalla parte del driver australiano c’è anche il giro veloce in gara, a conferma del suo stato di forma. Per quel che concerne Schumacher, purtroppo il pilota tedesco già in qualifica aveva fatto fatica a mettere insieme tutti gli elementi necessari per siglare un tempo competitivo. Oggi, David non è stato autore di una buona partenza e, successivamente, ha perso il passo e un po’ di fiducia: è un peccato che non sia riuscito a portare altri importanti punti alla squadra”.

Giacomo Ricci, Team Manager, commento Race 2

“Dopo essere scattato molto bene allo start, Doohan ha disputato una solidissima gara, conclusa al quinto posto nonostante il nostro pilota non avesse le gomme nuove. Jack ha mostrato un buon passo e ha realmente svolto un gran bel lavoro: siamo estremamente soddisfatti. Novalak, invece, è rimasto imbottigliato allo start ed ha perso tempo prezioso nelle prime fasi di gara. Clément si è reso protagonista di un ottimo recupero che lo ha portato al sesto posto sotto la bandiera a scacchi. Purtroppo, il tempo perso all'inizio ha impedito al nostro alfiere francese di entrare in zona DRS e lottare con il gruppo che lo ha preceduto. Schumacher ha mostrato progressi rispetto a Race 1 e disputato una buona rimonta, che ha fatto bene anche al suo morale. Nella manche conclusiva di domani abbiamo l'obiettivo di conquistare altri punti e migliorare ulteriormente la nostra classifica”.