News Trident

FRECA, Round 3 - Monte Carlo, Race Preview con Roman Bilinski

FRECA, Round 3 - Monte Carlo, Race Preview con Roman Bilinski

Dopo un avvio di stagione decisamente positivo, il team Trident è pronto ad affrontare il terzo appuntamento della stagione, in programma sulle strade di Monaco nel prestigioso contesto del mondiale di Formula 1. Per Trident si tratterà di un doppio impegno, in quanto per la prima volta nel corso della stagione 2022 la Formula Regional European Championship by Alpine correrà al fianco della Formula 2.

Trident è pronta ad affrontare il terzo appuntamento della stagione 2022 di Formula Regional European Championship by Alpine, che sarà di scena sulle strade del Principato di Monaco. Per Roman Bilinski, Tim Tramnitz e Leonardo Fornaroli sarà un fine settimana particolarmente impegnativo, in quanto faranno il proprio debutto su un circuito cittadino.

I tre piloti della squadra tricolore hanno gareggiato bene nelle prime due tappe di Monza e Imola. Fornaroli ha chiuso tre delle quattro corse in zona punti, mentre Tramnitz si è assicurato la prima fila dello schieramento sul circuito che sorge sulle rive del Santerno, chiudendo poi entrambe le manche in top-10. Bilinski ha mostrato di avere un ottimo potenziale velocistico ma, pagando un po’ di inesperienza, in quanto era al debutto su entrambi i circuiti, non ha raccolto quanto avrebbe meritato. Proprio il pilota inglese di origini polacche ci ha accompagnato verso il terzo appuntamento stagionale.

Roman, sarà la tua prima volta su un circuito cittadino, come ti senti?

“Per me sarà un privilegio correre su un circuito come Monaco, che ha una storia incredibile. Inoltre, il fatto di essere nel contesto del Gran Premio di Formula 1 renderà l’atmosfera ancora più unica. Non vedo l’ora di scendere in pista”.

Cosa significa per te correre su un circuito di tale importanza?

“Adoro la Formula 1 e correre su un circuito che ha visto gareggiare e vincere tante leggende renderà l’esperienza ancora più incredibile, così come vedere da vicino le monoposto di Formula 1”.

Quali pensi saranno i punti chiave del circuito?

“A Monaco non ci sono curve facili, sarà fondamentale essere veloci in ogni punto del circuito. Ovviamente le curve che immettono sui rettifili più lunghi saranno ancora più decisive. Dopo la curva 1 ad esempio c’è un tratto rettilineo in salita, per cui sarà fondamentale concentrarsi sull’uscita per portare una buona velocità in quel tratto veloce. Il settore centrale è quello più tortuoso e sarà importante trovare un buon ritmo in quel tratto, perché ovunque è possibile guadagnare o perdere tempo prezioso. Anche l’ultima curva è cruciale, in quanto il rettifilo principale è piuttosto lungo. In generale, ogni curva ha un piccolo segreto, e sarà importante capire come interpretarla al meglio nel minor tempo possibile”.

Credi che la preparazione al simulatore abbia avuto un ruolo ancora più importante su un tracciato atipico come Monaco?

“Quest’anno per me il simulatore è un importante alleato, in quanto dovrò scoprire tanti nuovi circuiti, a partire proprio da Monaco. Ho cercato di passare più tempo possibile alla guida, in particolare perché avremo un solo turno di prove libere prima di scendere in pista per la qualifica”.

Che risultati ti aspetti da Monaco alla luce dei primi due round?

“L’obiettivo sarà di sistemare alcuni aspetti del mio stile di guida e vedere a che risultati portano. Penso che questo tracciato possa calzare bene le mie caratteristiche, ma dobbiamo aspettare e vedere dove ci posizioniamo in qualifica. Sono sicuro che scenderò in pista più forte rispetto a Monza e Imola, grazie all’esperienza accumulata nei primi due appuntamenti”.

Come ti stai trovando a lavorare con una squadra italiana?

“Mi piace tantissimo. Tutti in Trident lavorano molto duramente, ma nonostante questo l’atmosfera è sempre ottima. Mi piace molto anche il clima italiano, più mite rispetto a quello inglese, così come il cibo, che è ottimo. Non posso proprio lamentarmi”.

Il programma del fine settimana di Monaco

Giovedì
Ore 14:00 - Prove Libere

Venerdì
Ore 9:05 - Qualifica Gruppo A
Ore 9:45 - Qualifica Gruppo B

Sabato
Ore 11:40 - Gara 1 (30 minuti più un giro)

Domenica
Ore 8:35 - Gara 2 (30 minuti più un giro)