News Trident

Trident chiude in top-10 una giornata impegnativa!

Trident chiude in top-10 una giornata impegnativa!

Sabato impegnativo per il team Trident, che a Barcellona ha dovuto lottare duramente per conquistare un piazzamento in zona punti in gara 1. 

 Dopo i risultati promettenti ottenuti nei test di venerdì, linizio della qualifica 1, in programma stamane alle ore 9:00, è stato posticipato di oltre unora a causa di una fitta foschia che ha avvolto il circuito di Montmelò. I due gruppi in cui erano stati divisi i 35 piloti iscritti sono quindi stati accorpati una volta che la sessione ha finalmente visto il via.

 A fare luce nella nebbia di Montmelò è stato Leonardo Fornaroli, che è rimasto con costanza nelle posizioni di testa per tutti e 15 i minuti previsti. Nel finale il 17enne di Piacenza è stato  costretto ad alzare il piede a causa delluscita nella ghiaia di un rivale, chiudendo con il quarto tempo un giro che avrebbe potuto portarlo in prima fila. Al termine della sessione i commissari sportivi hanno analizzato lepisodio e, ritenendo che non abbia rallentato abbastanza, hanno cancellato il suo miglior riferimento.

 Fornaroli è così scattato dalla settima posizione, ma grazie ad una buona partenza si è subito portato in quinta piazza assoluta, primo tra i rookie. Peccato invece per Roman Bilinski e Tim Tramnitz. Entrambi sono finiti sullo sporco in curva 3, perdendo numerose posizioni. Bilinski è riuscito a rimontare fino alla 21esima piazza, chiudendo davanti a Tramnitz, rallentato anche da un danno allala anteriore, causato da un contatto.

 Fornaroli ha mantenuto la quinta piazza a lungo, ma nel finale di gara due avversari sono arrivati alle sue spalle, forti di un ritmo migliore. Leonardo ha cercato di resistere, ma forzando troppo la mano è finito largo in curva 9, precipitando in nona posizione, secondo di classe. Fornaroli mantiene la prima posizione tra i rookie in campionato, con 5 punti di vantaggio.

 Roman Bilinski: Giornata di alti e bassi qui a Barcellona. In qualifica abbiamo avuto una bella progressione rispetto a ieri. Lauto era molto veloce e anche il mio giro è stato buono, nonostante un piccolo errore in curva 4. Quello che è successo in gara è un vero peccato. Mi sono messo in una posizione scomoda in curva 4, sono finito sullo sporco ed ho perso dodici posizioni e con queste la possibilità di lottare per la zona punti. Posso solo chiedere scusa al team, imparerò da questo errore e non succederà di nuovo. Ora massima concentrazione su domani”.

 Tim Tramnitz: Sono molto deluso. Già ieri nelle prove libere abbiamo faticato con le gomme nuove. Questa mattina abbiamo fatto dei progressi nella qualifica, ma il 18esimo posto sulla griglia non è ovviamente quello che desideriamo. Al primo giro di gara 1 sono andato un po’ largo in curva 3, perdendo parecchio terreno. Ho cercato di rimontare ma in un contatto ho danneggiato lala anteriore e da quel momento ho fatto molta fatica. Nonostante il danno, il passo gara non era malvagio e ho perfino superato un paio di piloti che stavano faticando con lusura delle gomme. Non vedo molti lati positivi in questa giornata, ma lavorerò con il mio ingegnere per migliorare in vista di domani”.

 Leonardo Fornaroli: In qualifica abbiamo ottenuto un ottimo quarto posto. Purtroppo ho perso il mio giro veloce, ma dalla settima piazza ho subito avuto una buona partenza, portandomi quinto assoluto e primo tra i rookie al via. Stavo gestendo la mia gara abbastanza bene, ma poi ho esagerato con la difesa quando alle mi spalle sono arrivati due piloti più veloci di me. Ho perso molto tempo e nel tentativo di resistere allesterno sono uscito fuori pista ed ho perso la leadership di classe rookie. Mi dispiace molto per la squadra, ma sono determinato a far bene in qualifica 2 e gara 2”.