News Trident

Trident conquista un’altra doppietta di classe rookie a Budapest

Trident conquista un’altra doppietta di classe rookie a Budapest

Dopo aver conquistato il primo podio assoluto nella Formula Regional European Championship by Alpine, il team Trident ha nuovamente firmato la doppietta di classe rookie a Budapest, piazzando due vetture nella top-5 assoluta. La squadra di Maurizio Salvadori ha infatti confermato il proprio buon potenziale velocistico nella qualifica 2, in cui Tim Tramnitz e Leonardo Fornaroli hanno chiuso rispettivamente secondo e terzo nel gruppo A. Roman Bilinski è invece stato rallentato da un rivale nel proprio miglior giro ed è dovuto scattare dalla settima fila.

 

Il pilota inglese di origini polacche, terzo nella prima corsa, è poi stato colpito da un avversario nel corso del primo giro di gara. Nel contatto Bilinski ha riportato un danno alla vettura che dopo alcuni giri lo ha costretto alla resa. I colori di Trident sono comunque stati egregiamente difesi da Tramnitz e Fornaroli, con quest’ultimo che al primo giro si è subito portato nella scia del compagno di squadra con uno splendido sorpasso all’esterno di curva 2 ai danni dell’esperto Paul Aron.

 

Tramnitz e Fornaroli hanno poi marciato all’unisono fino alla bandiera a scacchi, conquistando una doppietta di classe rookie e tagliando il traguardo in quarta e quinta piazza assoluta. Un altro ottimo risultato che fa il paio con quello già messo a segno in gara 1. Il pilota italiano occupa ora la prima posizione nella classifica riservata agli esordienti, mentre Trident ha avvicinato il quinto posto in quella riservata alle squadre.

 

Roman Bilinski: “La qualifica stamane è stata decisamente positiva fino a pochi minuti dal termine, quando purtroppo sono stato bloccato da un avversario. È stato molto frustrante dal momento che avevamo un ottimo potenziale e che questo ci ha costretti a scattare da centro gruppo. In gara poi sono stato colpito nel corso del primo giro e questo contatto mi ha provocato dei danni alla vettura, che da quel momento è diventata inguidabile. Non ho potuto far altro che ritirarmi. È un peccato concludere così perché avevamo un ottimo potenziale e questo fine settimana è stato ricco di aspetti positivi. Quello di Spa è un circuito che conosco molto bene e in cui ho già vinto in passato, quindi mi sento molto fiducioso in vista del prossimo appuntamento”.

 

Tim Tramnitz: “Quest’oggi abbiamo avuto un’ottima giornata, a partire dal secondo posto nel gruppo A fatto segnare in qualifica grazie ad un miglioramento della vettura rispetto a sabato. Tutto è stato perfetto ed ho potuto conquistare la quarta posizione sulla griglia per gara 2. Al via della corsa ho avuto una buona partenza, difendendo la mia posizione dal momento che non sono mai veramente stato in grado di attaccare chi mi precedeva. Da quel momento in poi ho cercato di gestire. Le auto davanti erano troppo veloci, ma Fornaroli alle mie spalle andava molto forte e non mi ha reso la vita semplice. Sono contento di questo quarto posto, che è il miglior risultato della stagione e spero di poter continuare così, magari salendo sul podio assoluto a Spa”.

 

Leonardo Fornaroli: “Sono davvero contento di come sia andato questo fine settimana. In qualifica abbiamo sfiorato la top-5, che siamo invece riusciti a centrare in entrambe le corse. Ieri in gara 1 abbiamo perso il podio per pochissimo, conquistando il miglior risultato stagionale, mentre quest’oggi abbiamo vissuto un’altra giornata molto positiva, con il terzo tempo nel gruppo A e la quinta piazza assoluta in una gara molto difficile. Al primo giro sono subito riuscito a passare Aron in curva 2, ma tenerlo dietro è stato davvero complicato, anche a causa della vicinanza alla macchina di Tramnitz che mi precedeva. Con questo risultato siamo riusciti a prendere la testa del campionato rookie, che contiamo di difendere fino alla fine della stagione”.