News Trident

Trident porta a termine il fine settimana di Montecarlo

Trident porta a termine il fine settimana di Montecarlo

Epilogo sfortunato al termine di un fine settimana molto promettente. Il team Trident lascia Montecarlo con un piazzamento in zona punti, ma una vittoria tra i debuttanti sfumata a pochi minuti dal termine di gara 2.

Il fine settimana di Montecarlo si prospettava come uno dei più complicati della stagione per il team Trident, in quanto tutti e tre i piloti della squadra italiana erano attesi al debutto su un circuito cittadino. Tuttavia, i segnali sono stati incoraggianti fin dalla prima sessione di prove libere e poi nuovamente in qualifica, dove i tre portacolori del team si sono ben comportati. In gara 1 Leonardo Fornaroli è riuscito a conquistare il nono posto assoluto, chiudendo secondo nella classifica riservata ai rookie, mentre Tim Tramnitz e Roman Bilinski hanno visto la bandiera a scacchi dopo aver combattuto a lungo nel gruppo.

Il pilota inglese di origini polacche non è però stato altrettanto fortunato in gara 2. Dopo un buon avvio, è stato toccato da un rivale, che lo ha spedito contro il muro di curva 3. Bilinski è così stato costretto al ritiro. Anche Tramnitz non è riuscito a tagliare il traguardo, in quanto nel finale di gara, mentre occupava la 15esima posizione, si è ripresentato il problema elettronico al cambio che lo aveva già rallentato nelle prove libere. Il pilota tedesco ha alzato bandiera bianca quando mancavano solamente un paio di minuti al termine.

Fornaroli ha invece nuovamente navigato a lungo in top-10. Al via il 17enne di Piacenza aveva replicato il sorpasso messo a segno in gara 1, scavalcando all’esterno di curva 1 Laurens Van Hoepen e prendendo così la leadership della classifica riservata ai debuttanti. Tuttavia, anche in questo caso un problema al cambio non ha permesso a Fornaroli di allungare nei confronti di Van Hoepen, che è rimasto incollato ai suoi tubi di scarico per tutta la gara. A dieci minuti dal termine il pilota italiano ha commesso un errore, andando lungo alla chicane e perdendo quattro posizioni, che lo hanno fatto retrocedere in 12esima piazza assoluta, quinta tra i rookie.

I tre piloti di Trident dovranno attendere solo pochi giorni prima di tornare al volante, in quanto già il prossimo fine settimana è in programma il quarto appuntamento della stagione a Le Castellet. 

Roman Bilinski: “Oggi non abbiamo avuto fortuna. Sono partito bene e ho subito recuperato un paio di posizioni in curva 1, ma poi sono stato colpito da un altro pilota alla terza curva. MI ha spedito contro il muro e la mia gara è finita senza che potessi farci nulla. Ora contrazione massima per il Paul Ricard”.

Tim Tramnitz: “La mia partenza è stata piuttosto positiva e ho subito superato un’altra vettura alla prima curva. Anche alla ripartenza dopo la safety car sono scattato bene e al tornantino ho scavalcato un’altra macchina con una bella manovra. Dopodiché ho semplicemente seguito le altre macchina, non è più stato possibile completare altri sorpassi, finché, a pochi minuti dal termine ho avuto un problema elettronico al cambio e non ho più potuto cambiare marcia, proprio come è successo giovedì. Spero che riusciremo a risolvere questo problema prima del Paul Ricard”.

Leonardo Fornaroli: “Credo sia stata semplicemente una gara molto sfortunata. Ho avuto una buona partenza e sono riuscito a scavalcare Van Hoepen in curva 1, prendendo la testa della classifica rookie. Purtroppo un piccolo problema al cambio mi ha rallentato e ho dovuto difendermi per tutta la gara dagli attacchi di Van Hoepen, finché a dieci minuti dalla fine ho commesso un errore in curva 10, mancando il punto di frenata e andando lungo. Mi hanno superato quattro macchine e non sono più riuscito a recuperare nel finale. Veramente un peccato aver mancato la vittoria rookie, ma spero di riscattarmi al Paul Ricard”.