News Trident

FIA F2 Championship, Jeddah, Feature Race Report

FIA F2 Championship, Jeddah, Feature Race Report

Nella manche conclusiva in programma sul tracciato arabo, i portacolori di Trident Motorsport Marino Sato e Bent Viscaal non sono riusciti a conquistare la zona punti a causa della brevità della manche, interrotta dopo soli sette giri.

Nella Feature Race che ha chiuso il settimo round stagionale del FIA Formula 2 Championship 2021, in programma sul tracciato semi-permanente di Jeddah, i portacolori del Trident Motorsport non hanno avuto chances di incidere a causa della brevità della corsa.

La Feature Race è scattata con oltre mezz’ora di ritardo, è stata contrassegnata da numerosi incidenti e ha assegnato metà punteggio. Lo start è stato rinviato di mezz’ora per consentire ai commissari di compiere alcune riparazioni lungo la pista. Allo spegnersi dei semafori, una monoposto ha stallato sulla linea di partenza ed è stata violentemente tamponata da quella di un avversario.

Dopo un’altra mezz’ora, gli steward hanno deciso di ridurre la distanza della Feature Race a soli venti minuti, imponendo l’obbligo di effettuare il cambio gomme. Anche in questo caso, le cose non sono filate per il verso giusto, visto che un altro incidente nel corso del settimo giro ha imposto agli steward la necessità di sospendere le operazioni cristallizzando la classifica al termine del quinto passaggio, che vedeva Viscaal in dodicesima posizione e Sato in diciottesima. Unica consolazione di questa giornata è stata la mancanza di danni su entrambe le monoposto, in vista della trasferta di Abu Dhabi che chiuderà la stagione il prossimo fine settimana.

Trident Motorsport si congeda da Jeddah con l’ottimo secondo posto conquistato da Viscaal nella Sprint Race 2, con la consapevolezza di disporre di una monoposto estremamente competitiva nella manche finale del campionato.

Giacomo Ricci, Team Manager:

La manche odierna è stata troppo breve per trarre delle indicazioni. Purtroppo, i nostri piloti non hanno avuto il tempo di impostare la loro gara in una manche durata solo cinque giri. Lasciamo Jeddah con la soddisfazione data dalla piazza d’onore colta da Viscaal nella seconda manche e la consapevolezza di disporre di una monoposto competitiva, con la quale puntiamo a migliorare la nostra classifica nella finalissima di Yas Marina.